• cpo parma
  • cpo parma
  • cpo parma
  • cpo parma

Il CPO (Centro Presidi Ortopedici) nata nel 1982 a Parma, è ben congegnata ed efficiente. Con sede a Parma e 2 filiali a Correggio (RE) e Carpi (MO), si sviluppa su una superficie di 1500mq disposi su 3 piani con una reception ampia e luminosa, sale prova, più laboratori, ciascuno specializzato in un particolare campo d’intervento, un ampio magazzino e un ambiente che ospita un sistema cad cam per la realizzazione di corsetti.

Il Cpo con i suoi 27 dipendenti fa ortopedia a 360°: tutori, protesi, corsetti, calzature su misura, plantari, busti in stoffa e vendita d’ausili. Ivan Minari, tecnico ortopedico, è il cuore pulsante dell’azienda: circa 25 anni fa l’ha pensata, avviata e portata a essere un punto di rifermento importante per tutta l’Emilia Romagna e non solo, visto che i pazienti arrivano da diverse parti d’Italia.

Qui al Cpo realizziamo qualsiasi tipologia di prodotto ortopedico. Per fornire qualche dato, ogni anno realizziamo:

500 calzature ortopediche su misura

500 tutori per arto inferiore

Centinaia di protesi per arto superiore e inferiore

2000 plantari

250-300 busti in stoffa

1 migliaio di corsetti per scoliosi

I corsetti per scoliosi rappresentano un nostro punto di forza

E’ un settore importante per noi che ha richiesto, vista la considerevole mole di lavoro, l’acquisto, in società con il Centro Ortopedico Lombardo di Milano, di una macchina cad cam che ci permette di produrre corsetti anche per conto terzi.

Quali vantaggi ha portato il sistema cad cam?
Oltre alla possibilità di velocizzare in modo significativo il processo produttivo, il cad cam permette una precisione sorprendente. Con questa macchina il tecnico ottiene un’ esatta scansione del busto del paziente: una precisione difficile da ottenere con il calco di gesso. Per ora il processo cad cam è utilizzato solamente per corsetti, anche se questa tecnica s’è dimostrata valida anche per la produzione per esempio, dei plantari. La produzione di plantari in questo momento è seguita da mio figlio Alen anche lui tecnico ortopedico. Comunque vorrei sottolineare che la tecnica del calcio di gesso, in molti casi è e resterà sempre uno strumento prezioso e insostituibile. Esistono comunque n nella gestione del cad cam, delle difficoltà, come il venir meno del contatto delle mani del tecnico ortopedico sul paziente. Contatto prezioso che permette di valutare il grado di comprimibilità per esempio sulle ali iliache per stabilizzare bene il corsetto del paziente.

Quale rapporto ha instaurato il CPO con i medici specialisti?

Noi lavoriamo con diversi centri ospedalieri: il San Giorgio di Ferrara, il San Sebastiano di Correggio, ilGiuseppe Verdi di Villanova, il Cardinal Ferrari di Fontanellato ecc.. In ognuno di questi ho sempre incontrato specialisti estremamente disponibili alla collaborazione. Il nostro è un lavoro di squadra che coinvolge il medico proscrittore, il terapista, il tecnico ortopedico: ciascuna di queste figure partecipa al lavoro mettendo in campo le sue competenze. Solo così il progetto riabilitativo può avere successo.

Caso di successo:

Abbiamo realizzato un tutore in carbonio gamba - piede per un paziente con un’iperestensione di ginocchio. Iperestensione che non riusciva a contrastare in alcun modo e con nessun tipo d’ortesi presente in commercio: le pressioni che si scaricavano sull’arto con queste ortesi risultavano talmente elevate che il paziente non riusciva a tollerarle in alcun modo. Per giunta si trattava di un paziente giovane e camminatore, che con la sua perseverante abitudine alla deambulazione aveva finito per aggravare ulteriormente questa ipertensione, con il seguente cedimento del ginocchio. Un danno irreversibile e progressivo che abbiamo in un qualche modo cercato di contrastare. All’iperestensione s’aggiungeva poi il problema di un piede equino, che richiedeva una sospensione. Abbiamo così deciso di costruire un’ortesi capace di accettare l’ipertensione del ginocchio con un blocco meccanico in grado d’assorbire la tensione che diversamente avrebbe interessato i legamento del ginocchio. Un ortesi di successo che ha permesso al paziente di continuare a camminare, sicuramente invasiva ma leggera, grazie all’impiego in carbonio.

Importanza del carbonio nelle nostre realizzazioni.

Da alcuni anni costruiamo ortesi per arto superiore e inferiore utilizzando anche il carbonio. E’ un materiale che offre indubbi vantaggi funzionali ed estetici, come spessori ridotti e estrema leggerezza. Lavorare con il carbonio richiede, comunque, molta attenzione e precauzioni a causa del suo grado elevato di tossicità.

CENTRO PRESIDI ORTOPEDICI PARMA | 12/D, Viale Della Repubblica - 42015 Correggio (RE) - Italia | P.I. 02293630345 | Tel. +39 0522 732060 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite